Buona sera Daniela,

Sono Roberta (ero venuta per quella candida pesante e ho un trascorso ginecologico particolare e mi avevano detto che ero in menopausa, ho appena fatto 40 anni). Ma da quando sono venuta da lei il 3 marzo ho subito iniziato la dieta e mi ha fatto togliere il nuva ring per vedere se il mio organismo si rimetteva in moto! Sono venuta a fare il controllo da lei il 26 aprile in via fieno e mi aveva visto un ovulo in crescita... Ora le dico che oggi mi è arrivato il mestruo...in modo naturale!!!

Quindi forse ho perso altri 4 anni della mia  vita biologicamente attiva visto che mi hanno fatto prendere la pillola come cura sostitutiva!

Oggi per me è una nuova speranza in generale e grazie a lei!

Questo percorso insieme sembra stia andando bene!!

Buongiorno gent.ma dott.ssa Pelotti, Le scrivo per informarLa che solo grazie ai suoi
preziosi consigli, dopo 5 mesi di incomprensibile blocco, proprio in questi giorni si è ripresentato finalmente il ciclo!

Nessuno tra esperti ginecologi ed endocrinologi in precedenza consultati, era riuscito
ad indicarmi, come solo Lei ha fatto, la strada più efficace per interrompere
questa preoccupante amenorrea: una dieta alimentare rigorosa che escludesse glutine.
Niente pillole, niente farmaci: solo ed esclusivamente un cambiamento radicale ed immediato
di quelle abitudini alimentari costruite di pane e pasta ogni giorno.

In tutti i precedenti consulti ricevuti da noti luminari locali, in tutte le precedenti
visite ginecologiche ed endocrinologiche, non avevo ricevuto altro che responsi del tipo:
"L'anatomia è perfetta ma l'ovulazione è assente. Purtroppo oggi è un caso
sempre più ricorrente che ragazze trentenni si ritrovino improvvisamente in una condizione
di menopausa precoce. Oltre la TOS, terapia
ormonale sostitutiva, la medicina attuale non fornisce altre soluzioni".

Ricordo ancora quel giorno di luglio in cui, per pura casualità, lessi i suoi articoli e le sue ricerche
pubblicate in rete. Pensai subito che nei suoi scritti c'era qualcosa di sano ed
efficace.
Ed un semplice scambio di e-mail con Lei mi ha regalato l'unica
cura per interrompere 5 mesi di preoccupazioni.

Se 45 giorni di dieta sono bastati per apprezzare finalmente il ritorno del ciclo, sono ancora più
certa che l'assenza di glutine consentirà il ritorno a qualla regolare condizione di fertilità.

Grazie ancora.

Lia

Agosto 2011.

 

Gentile dott.ssa, sono rimasta sbalordta...ho letto quanto da lei scritto sui blocchi/irreglarità mestruali causati da intolleranze alla farine...è quello che è successo e me 6 anni fa...irregolarità mestruali terribili...c'è voluto un anno di visite, ginecologi che miprendevano in giro e che mi consigliavano la pillola (che ho rifiutato ndr) e ben 2000 euro spesi, per capire che il mio problema era dovuto alle farine. E' bastato 1 mese di alimentazione priva di quesi cibi per tornare al classico ciclo di 30 giorni!!! ancora adesso, quando racconto questa mia sensibilità alle farine, anche a medici, sono guardata come se raccontassi una cosa strana o impossibile....leggere quanto lei ha scritto mi ha molto confortato..la ringrazio mille. Daria

Gent.le dott.ssa,

mi ha fatto piacere lasciarle la mia testimonianza perchè la "guarigione" è stato un percorso lungo, difficile e molto costoso...diciamo, che ci sono arrivata quasi da sola...ho imparato ad ascoltare il mio corpo, i segnali che mi dava assumendo il cibo....insomma, ho capito che il detto "siamo quello che mangiamo" è proprio vero...

come le dicevo, ho rifiutato proposte (fatemi da quelli che venivano considerati i migliori ginecologi/endocrinologi della mia città) di assunzione di pillola od ormoni....oltre ad essere contraria ad assunzioni così facili di "chimica", ritenevo che fossero dei palliativi per sistemare supericialmente il problema, senza andare a fondo, senza individuare il problema...

ho capito che una certa medicina ufficiale ha una conoscenza limitata del corpo umano, in quanto esso viene preso e curato "a pezzi", senza capire che ogni singolo pezzo è strettamente connesso a tutti gli altri "pezzi"...

e poi..ho letto e studiato tanto, tantissimo...per fortuna c'è internet, che permette di sentire le voce di chi la persa diversamente...ho capito quanto sia importante l'intestino nel nostro corpo e ora cerco di "curarlo" il più possibile, anche perchè io stessa sono la prova di quanto un certo tipo di alimentazione posso fare male....

la mia è diventata una scelta di vita, non facile, viste le tentazioni intorno a noi e una mentalità di massa che ancora non ha capito quanto sia importante alimentarsi in una certa maniera....

mi prendono in giro, cercano di farmi mangiare cose che non dovrei mangiare (assurdo! eppure sembra che alla gente importi cosa mangio!!), dicono che sono fissata, esagerata..non me ne importa, io sto abbastanza bene ed è questo quello che conta....

Ho trovato il suo sito molto ben confezionato, scientifico, completo...per questo le ho voluto scrivere...

continui così, il suo lavoro può aiutare tante altre persone

Daria

Gent. Dott. Daniela,

le scrivo per riassumere la mia esperienza sperando che questo dia supporto a tante altre donne:

Ho 38 anni e sono un'insegnante di Yoga di Alessandria, dal 2005 ho cominciato ad avere irregolarità del ciclo (cicli ravvicinati) che i medici attribuivano a stress e poi a cisti ovariche che mi "curavano" prescrivendomi la pillola. Nel 2008 altre irregolarità mestruali, questa volta il ciclo mi arrivava un mese sì e uno no e anche allora mi sono sentita dire che era lo stress ( non da uno ma da più medici!!). All'inizio del 2009 il ciclo si blocca e il mio medico mi fa fare dosaggi ormonali da cui risultavo in menopausa. Menopausa precoce, POF...succede mi dicevano...e dopo mille altre visite ed esami mi rassegno a prendere la terapia ormonale sostitutiva. Poi siccome non sono facile alla resa, nei numerosi viaggi su internet cercando notizie sull'argomento mi imbatto (FORTUNATAMENTE!!!) nel suo sito e i miei occhi fissano quella frase:  " menopausa precoce non esiste, togli la causa" (giugno 2011)...e la mia vita cambia colore. Dopo un solo mese della sua dieta senza cereali, zuccheri e latticini, ero piena di energia e di voglia di fare. Il mio fisico era tornato asciutto e tonico e il 9 luglio ho preso coraggio e smesso di prendere la TOS...bene... il 18 di agosto 2011, dopo esattamente 2 mesi di dieta, mi è arrivato il ciclo spontaneamente!!. Vorrei che tutte le donne nella mia situazione provassero questa gioia. Lei dice che questa dieta  funziona non perchè lei è un super medico ma le posso dire che invece per me lo è e la ringrazio di cuore per avermi aiutato a capire come  avere cura di me stessa.

Un abbraccio grande Roberta

Il giorno 22 agosto 2011 06:52

 

 

Gentilissima Dr.ssa Pelotti,

La ringrazio e, come già comunicato, sto continando a seguire la dieta:nel giro di sole 3 settimane non solo ho notato una forte perdita di peso e di gonfiore addominale e la scomparsa di mal di schiena e pesantezza di gambe: ciò che é più incredibile é che a gennaio 2014 avevo  FSH a 87: da quando l'ho contattata e ho inziato a seguire la dieta paleo ho rifatto tutte le analisi il 20.05.e ora FSH é pari a 47!senza che io assuma alcuna pillola sostitutiva o contraccettiva, ma solo il Tirosint da 25 mg quotidianamente.(devo eliminare anche questo?).

Cara Dottoressa, intanto La ringrazio per la Sua strabiliante professionalità e gentilezza: La terrò aggiornata e mi auguro di conoscerLa presto personalmente per ringraziarLa a dovere.

 

 

Buona giornata.

e-max.it: your social media marketing partner